Scarpa che vince non si cambia…oppure si? 

Il pensiero va ai Runners che usano con soddisfazione un modello di scarpa e a quando poi devono sostituirla perché arrivata al capolinea.

Molto spesso l’istinto naturale è quello di acquistare di nuovo la stessa scarpa e questa modalità viene spesso perpetrata per anni.

Stessa cosa accade con i marchi e mi capita spesso che il cliente mi dica con fermezza che lui acquista solo quel tale marchio.

Per capire se questo è il modo giusto per agire è importante chiarire alcuni punti e non me ne vogliano le aziende che tanto contano nella fedeltà dell’acquirente al marchio e nell’attaccamento a uno specifico modello. 

Questi sono alcuni spunti che possono esserti di aiuto: 

1) Le scarpe mediamente una volta l’anno subiscono un upgrade tecnico più o meno evidente e/o impattante – confrontando scarpe di pari marca e modello con due tre anni di divario e a volte anche con un solo anno, si trovano differenze che le cambiano nella sostanza rendendole di fatto una scarpa “diversa”. A volte i cambiamenti sono così radicali che ci si chiede come mai abbiano pensato di proporle ancora con lo stesso nome ….ma la risposta pensiamo di saperla. 

2) E’ probabile che a distanza di anni alcune necessità del Runner possano cambiare.

Età, variazione del peso corporeo, cambio d’intensità di allenamento, aumento o diminuzione delle distanze coperte, aumento o diminuzione della velocità, infortuni, fino al gusto personale che si evolve, sono tutti fattori che richiedono attenzione e che possono far pendere l’ago della bilancia sul cambio della scarpa per acquistarne una semplicemente più adatta. 

3) Non c’è una regola precisa che vi garantisca che un tale marchio sia adatto a voi….a volte un’azienda può avere una tendenza alla pianta larga, alla pianta stretta, suole tendenzialmente secche o cose simili ma questo non è spalmabile su tutta la loro gamma e comunque ritorna buono il punto uno. Non è la prima volta che tra un anno e l’altro la pianta vari e non sia più quella che vi aspettate.

La soluzione migliore è sempre la stessa, un buon negozio fornito, dove provare i vari modelli e meglio ancora se ad aiutarvi c’è un tecnico appassionato e volenteroso che s’immedesima nelle vostre esigenze e mette a vostra disposizione tutta la sua casistica.

A quelli che già apprezzano il valore di tale servizio, non rimane che godersi il loro acquisto ponderato, a quelli che acquistano online per motivi di tempo o perché mal serviti nella loro zona, consiglio di parlare prima con un tecnico se tra lo staff del sito c’è ed auguro loro un po’ di fortuna per la taglia mentre per quelli che apprezzano i servizi del negozio e li sfruttano per poi acquistare la scarpa online posso solo rammaricarmi perché mi piacerebbe vivere solo tra gente civile.

Buone corse a tutti da EDPSPORT

Gianluca Rossi